maggio 8, 2007


tragedie in due battute, sette

Laicità

Personaggi:
Garibaldi
Il commercialista

La scena si svolge nello studio del professionista. Mancano poche ore alla scadenza della dichiarazione dei redditi.

Il commercialista: Allora, cosa facciamo con la quota da devolvere?
Garibaldi: Che opzioni abbiamo?
Il commercialista: Solo lo Stato Pontificio.
Garibaldi: Giammai. Ci scriva che io lotto per mille.

Sipario.

Misure

Personaggi:
Un vecchio fantino
Un vecchio sarto

Un antico laboratorio artigiano, fra stoffe, macchine da cucire e manichini di legno. Seduti uno di fronte all’altro, i due personaggi si guardano intensamente in silenzio.


Il sarto: Come ti va la vita?
Il fantino: Abbastanza bene. Però…
(pausa)
Il sarto: Però e però. Sempre un però. Io sono qui per aiutarti. Cosa c’è ora che non va?
Il fantino: Non sento più  il cavallo.
Il sarto: Eeeeh?

Sipario


Tempo libero

Personaggi:
Un ex clown
Un becchino in pensione

La scena si svolge in un bar. I due protagonisti si incontarno e si salutano con affetto. Poi si siedono a un tavolino.

Il clown:  Quanto tempo…
Il becchino:  Già.
 (pausa)
Il clown:  Eppure potremmo vederci  di più.  A parte la campagna, ho un sacco di tempo libero.
Il becchino:  Pure tu coltivi? Cosa?
Il clown: Ho un campo.  Pianto riso. E tu?
Il becchino:  Campo di vite.
Il clown: Mmmh.

Sipario.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: