gennaio 16, 2008

Tragedie in due battute, dodici

Controscene

Personaggi:
La signora Metafora
Il signor Ossimoro

Una piccola stazione ferroviaria, verso sera. La banchina è quasi deserta, ci sono solamente un uomo e una donna. Guardano ripetutamente l’orologio e ogni tanto si alzano per guardare in lontananza. Ad un certo momento si sente un fischio che annuncia l’arrivo del treno. Passano tre minuti. In tutto questo tempo non accade assolutamente nulla. Poi la donna fa due passi in avanti e fissa lo sguardo in direzione di un punto imprecisato.
 
Lei:  Ecco è lui, lo vedo, è un serpente di ferro.
Lui:  E’ il rapido lento.
Lei:  Sul binario unico.
Lui (con tono risentito): Questa dovevo dirla io.
Lei:  Scusa.
 
Pausa
 
Lei:  Quante serpentine ha in pancia. Sono figlie?
Lui:  Sono molle d’acciaio.
Buio, sipario

intervallo

campane : accà nisciun’ è fessa

            
 

Annunci

15 Risposte to “”

  1. Prendaeoro said

    Bir, questa volta ti sei superato, almeno per i miei gusti personali.

    Sai che un amico mi chiama Donna Ossimoro? La professoressa di lettere del liceo nei compiti in classe mi metteva voti alti e poi con la matita rossa scriveva “attenta agli ossimori!”.
    Li uso in continuazione, è più forte di me.
    In fondo l’ossimoro…è tutto…

  2. …per non dire dell’intervallo, curato da zia Sinestesia :))

  3. Sei il genio della demenza.

  4. RobySan said

    Il binario unico è quello che produce le convergenze parallele.

  5. undulant said

    Il signor Ossimoro me lo immagino come un Otello molto smagrito!

  6. triana said

    Acc… volevo commentarti con un ossimoro o una metafora ma non mi vengono.. Ma tu che hai fatto, hai assunto qualche sostanza?:-)))

  7. birambai said

    -prenda mea: allora questa la rappresentiamo. Io mi chiamerò Cossimoro.
    -Nebbiolina: temo che queste figure retoriche mi stiano perseguitando.
    -Und e Roby: parlate del Moro entrambi, ihih.
    -Samere: sono però un genio civile.
    -Trianù: sì, compresse sciolte.

  8. triana said

    :-))) riconosco i segni di una pericolosissima malattia:-))

  9. cybbolo said

    ogni volta mi basisci…

  10. aquatarkus said

    non riusciranno a prenderlo:
    la fermata è stata spostata

  11. Birambai, meglio i chiasmi dei miasmi, non credi?
    🙂

  12. Faula said

    è con straordinaria consuetudine che mi strappi sempre un sorriso .)

  13. simple said

    ovvero come da una paziente attesa nasca una discussione amichevole
    🙂

  14. Assurda e divertente………
    Noi ci chiamiamo Ada e Anna e andiamo pazze per i palindromi.

  15. gilgamesh said

    Circa l’intervallo, il termine “fessa” in lingua partenopea assume un particolare significato, soprattutto se riferito a delle signore (come nella frase idiomatica ” a fess’ in man’a’e criature” ) non so quanto voluto, goppai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: