gennaio 30, 2008

Io me ne stavo per fatti miei, a leggere la cronaca di Nughes, al solito bar. Ero tutto preso dalla polemica sul carnevale, tradizione contro innovazione, Mamuthones contro Simpson.
Proprio in quel momento entra uno che non avevo mai visto da queste parti. Si ferma vicino al bancone e comincia a fissarmi. Si avvicina e mi chiede se può sedersi al mio tavolino. Ho pensato: questo è uno di quelli che soffrono di qualcosa. Mi sembra che ho pensato anche: la solitudine in questa città gioca dei brutti scherzi.
“Se proprio vuole…”
Si siede e non dice niente. Io ho continuato a leggere il giornale, al diavolo l’ospitalità barbaricina.
Poi, dopo che era passato un po’ di tempo – un bel po’, visto che ero arrivato ai risultati della seconda categoria girone F- il tipo attacca discorso. Tutto quello che mi ricordo è che parlava in modo strano. E che ci fu un breve e stravagante dialogo.

L’ho guardato in faccia. Aveva un sacco di nei. Ma non veri, erano tutti disegnati con un pennarello nero. Mi è venuta una strana nausea. Poi il terrore si è impossessato di me. Mi sono alzato di scatto e ho abbandonato il locale. Ho corso come un matto fino a casa. Ma neanche a casa mi sono sentito tanto al sicuro. Allora ho preso una camomilla. La televisione non sono riuscito a guardarla.

Annunci

16 Risposte to “”

  1. Petarda said

    che brutta roba… meglio gli alieni, in effetti.
    quando vai a roma?

  2. birambai said

    Sì, capitano tutte a me.
    Pet, forse d’estate, ad un festival jazz. Ma è un concerto, io leggo delle cose, roba di poco conto. Il teatro l’ho mollato, troppo faticoso.

  3. in modo strano? parlava come tutti gli altri, se si esclude un forte accento casteddaio

  4. birambai said

    ih, dottorè, e gli dice niente!

  5. muahahahahah!
    tuscè.

  6. triana said

    Brrrrr….che incubo!

  7. nosacher said

    ho pensato a vespa.

  8. Petarda said

    beh, se manca così tanto c’è tempo d’organizzarsi per benino: io una capatina a roma, almeno una volta l’anno, la faccio.
    (tanto lo so che poi nun te movi!)

  9. amoilmare said

    chissà come si chiamava..

  10. Prendaeoro said

    Come sarebbe “troppo faticoso”, Bir?

    Fisicamente o emotivamente?

    Per quanto mi riguarda in questo momento scelgo la prima opzione, ieri ci siamo svegliati alle 6, abbiamo fatto due matinèe a Catania, smontato e caricato la scenografia sul furgone, alle 15 abbiamo pranzato, alle 16 siamo partiti, sono arrivata a Bologna stamattina alle 7.
    Ho dormito un’ora mentre gli altri 8, svegli, cantavano “allo zoo” da una parte all’altra del pullmino, ho guidato un’oretta, ho mangiato un panino gelato dentro e bollente fuori in un autogrill tetro, tenuto sveglio il guidatore per 400 chilometri con domande deliranti, e arrivata a casa pallida come se mi avessero ripescata dal lago, ho dormito male e poco, tanta la stanchezza.
    Oggi non voglio sentire niente, sono convalescente.

    Si, è una gran fatica, in tutti i sensi.

  11. birambai said

    nosa: anch’io
    pet: comincia a ripassare la frase di Galilei.
    trianù: è la cosa più demenziale che abbia mai scritto, più che brrr ci andrebbe un prrr.
    marina: secondo me si chiamava salvatorangelo limbitostu.
    Prenda, amore mio: tuledè le scios. Diventa famosa col cinema, che è meglio.

  12. L’intonazione e l’accento sono quelli standard dello “scoppiato cagliaritano”, immutati in seculi saeculorum… sarei scappato anch’io 🙂

  13. amelia1 said

    capisco la tua paura. era il dimonio. però, dai, capita così di rado farci due chiacchiere.

  14. Prendaeoro said

    Bir non voglio diventare famosa, voglio solo vivere facendo quello che amo fare.
    Col cinema rischi che la gente ti riconosca per strada, la mia privacy ne morirebbe.
    Poi dai…vuoi mettere il teatro col cinema…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: