febbraio 21, 2008

Come si può sentire un bobbotteddu al cospetto di cotanti personaggi? Spaventato, è ovvio: non so se mi reggeranno le gambe. Mi porterò i sali. E molti tabacchi.
qui ho messo un piccolo trailer, con le musiche del grande Tom Waits. Lì ci sarà un altro grande, Gavino Murgia nostro. Assieme a quei mostri della Dettoressa carriegò e del Maestro giorgioflà.

Annunci

12 Risposte to “”

  1. utente anonimo said

    cesssssssssss… ma quanto è bravo, lei?
    mi approprio indebitamente della lettura e delle musiche

    a posdomani, messiè

    Carriego

  2. MORETTE said

    Tranquillo Bobbò, te la caverai benissimo come sempre; mi hai già fatto venire voglia di leggere il libro.
    P.s: se non bastanto i tabacchi, prova il bue rosso che fanno da quelle parti.

  3. utente anonimo said

    Vai Bobbò, che sei un grande!
    Alessio.

  4. triana said

    ma che meraviglia questa pagina a risentirla letta da Bobboti! Un gioiello in cui testo e interprete mi sembrano inscindibilmente fusi insieme,mììì!!! Bravissimji!!

  5. utente anonimo said

    p.s.
    frade, il trailer, o cummente si naràt, dà i brividi. I brividi. Punto.
    Anzi no, punto e virgola.
    Sarà una bellissima serata. Questo penso, seduto sui cubi di cemento armato del vecchio porto, nel borgo dimenticato anche dalla sabbia, al villaggio dei pescatori. Dove i pescatori stanno come i gusci delle conchiglie sulle battigia, dove Tziu Costantinu è una poesia dipinta molo, dove la vecchia strada affonda nell’acqua densa e profumata della laguna, come un amore dimenticato.
    Questo penso. Comunque vada, ovunque saremo. Sarà una bella serata, per tutti noi.
    Forza frade mannu.
    Alessio.

  6. birambai said

    oh, grazie a tutti per il sostegno morale:
    Morette, capitano mio capitano, credo che seguirò il suoi consigli, così come in queste mattine.
    Trianuzza, l’autrice stessa afferma che Antine (il protagonista del suo romanzo) ha le mie movenze.
    Alessio, fradigheddu, invidio così tanto i luoghi che descrivi che ogni tanto mi viene voglia di ritornarmene a casteddu. La frase finale finale invece è sibillina, potrebbe far pensare che domani ci sarai anche tu a macummere:sarebbe bello.

  7. utente anonimo said

    magari frade mannu, resterò a casa bloccato dalla febbre.
    Ma ascolterò Tom Waits…

  8. carrino said

    ecco, poi uno capisce perché io vorrei vivere in sardegna.

    che sicuramente sarà stata ‘na bella cosa; e io invece qua a roma, senza cossu, senza murgia, e senza dettori.

    mannaggia mannaggia.

    spero ‘na volta o l’altra di beccarti/vi/ci/si

  9. Scrivo e ascolto e mi commuovo.
    Perchè tutto è bello: dalla musica alla voce di Waits, dalla tua voce forte e dolce alle parole della Dettoressa.

    A volte le distanze pesano tanto.

  10. simple said

    meraviglia…
    Racconta com’è andata, per favore
    🙂

  11. utente anonimo said

    bravo bravissimo. bella voce. credo di non averti mai sentito, sai?
    com’è andata a macomer?
    abbracci
    daria

  12. mah tu guarda che ti scopro… che bella voce il bobbotino! e i dialoghi davvero un’ottima resa.
    ah ma non ti mollo adesso bobboti, almeno non, finché non ci farai qualche bella lettura dei migliori testi di SF, non sarebbe una cattiva idea no? dai che sarebbe bello.

    PS spero sia andata bene la serata, salutoni alla combriccola sarda 🙂

    bai bai
    Ettore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: