marzo 25, 2008

La scrittrice Eva Carriego, in arte Eva Carriego, è l’unica donna al mondo che ha guardato a fondo nel mio cuore. Ne ha ascoltato i palpiti, le pene. E  me l’ha mostrato: questo è il tuo cuore.
Ho visto delle onde con la cresta bianca, un mare in tempesta.
Un triangolo che non è l’occhio di Dio ma sembra che veda tutto.
Un alberello di Natale con addobbi azzurri e rossi.
Ho sentito un suono che mi ha emozionato. Come una risacca, come una musica di Philip Glass, più del vento sul monte Ortobene.
Non ricordo se ha detto tenero o duro, la dottoressa. Ha detto che lavora molto, il mio cuore.
Ricordo che è stato bello. E lei, la dottoressa Carriego, la donna di cuori, era bellissima.
Grazie Dottorè.

Annunci

8 Risposte to “”

  1. utente anonimo said

    1: la foto scolastica è tenerissima (ma non sono sicura di averla riconosciuta…);
    2: il come quando è … assai vero!!! (dalle chiavi, al gelato, all’amica che che confessa di essere innamorata di un altro!)
    3: la testimonianza d’affetto è bella e il suo cuore mi sembra piuttosto malinconico. Si faccia forza, boboti e si consoli che le batoste le prendiamo tutti… e mi scusasse se può!
    doremifasol

  2. aquatarkus said

    Quante storie per un elettrocardiogramma

  3. Prendaeoro said

    …più del vento sul Monte Ortobene?
    Sicuro?
    Quanta voglia di sentirlo.
    Ritorno in Terra posticipato per lavoro, Bobbottino mi faresti un favore?
    Vai a parlare con l’Uomo del Tempo, quello con la pipa sempre accesa che vive dove sappiamo noi, e gli dici che tra il 20 aprile e i primi di maggio potrebbe far trovare una splendida primavera con picchi di caldo estivo verso Gonone per una figlia che torna qualche giorno?
    Grazie caro, so che troverai la sua casetta con facilità…e che con le tue parole lo saprai convincere…

  4. birambai said

    doremifasol: mi fa così malinconico?

    aqua: no, altro che elettrocardiogramma, erano effetti speciali.

    prenda: sarà fatto! Ci sarà tutto il sole che vuoi. E campagne a festa, e mari azzurri. E cieli azzurri. L’azzurro sarà un colore di moda in quei giorni, temo.

  5. Prendaeoro said

    No.
    Nonono.
    A quel punto preferisco un’apocalisse che faccia diventare il cielo rosso, il mare rosso, le montagne rosse.
    Ma l’azzurro, quell’azzurro, no!

  6. utente anonimo said

    Non era malinconico? Allora ho avuto un’impressione sbagliata. Saranno stati i tormenti d’amore, le cene non galeotte e la musica di Philip Glass ad avermi tratto in inganno… O no? Mi scusasse di nuovo…
    E non ci svela nulla della foto?

    Quanto ai colori visto che si son presi l’a. (ormai innominabile) proporrei un verde smeraldo per il mare, un celeste chiaro e un blu notte per il cielo. Non è affatto sicuro che l’a. prevalga ma bisogna che tutti convincano gli indecisi e i delusi a votare e a votare bene… (sembro uno spot – non volevo!)

    doremifasol

  7. Petarda said

    ussignur, ma che ti ha fatto? un ecocardio? minchia che sballo!!!

  8. ho sognato che scrivevi questo post, poi ho dimenticato di averlo sognato

    l’ultrasonografia e la fisiopatologia sono meglio di tutto al mondo, anche della letteratura e del sesso

    ma a te che te ne importa? tu sei un poeta: scambi un’aorta in sistole per l’occhio di dio e un setto interventricolare in real time per un onda con creste di spuma bianca

    bette bel cuore, son soddisfazioni, per noi tecnici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: