gennaio 17, 2009

Tando su contu andaiat gai, prima unu pagu a innantis e poi derettu insegus,  si che ispentummiat in logos chi non connoschiat niunu e subbitu lu idias a kurzu commente sa linna chi brusiat in su foghile.
Che su cane de Antonimaria chi non ischiadat a inue andare e pariat imbreagu, andande e torrande. Ca Antonimaria che fit ruttu in su gorropu e su cane non ischiat itte faghere, si andade a bidda, a chircade azzudu, o si pranghede incue, a sa sola, sa morte de su mere sou isfortunadu. E sos ocros de Andria chi contaiat su contu si fachiana un’iscutta commente cudhos de Antonimaria, boidos e assuttos. O commente sos de su cane, infustos e isprammados.
E tando fintzas sos ocros meos no ischiant prus itte chircare e abbaidaian sa framma. E intro ‘e sa framma idiant chi sa manu de Antonimaria si moviat pro chircare carchi cosa. E fortzis carrinnaiat su cane. Ca Antonimaria non fit mortu.
Tando su cane curriat a tottu codhu e Andria naraiat chi su sole si che fit iscuricande e non b’aiat tempus meda.

Allora la storia aveva uno strano andamento: per un po’ veniva avanti e subito dopo si allontanava. Si perdeva in luoghi sconosciuti e misteriosi e subito dopo la vedevi vicinissima, come la legna che ardeva nel camino. Come il cane di Antonimaria, che non sapeva dove andare e sembrava ubriaco, mentre correva avanti e indietro. Perché Antonimaria era caduto in un crepaccio e il cane non sapeva che fare, se tornare al paese a cercare aiuto o se fermarsi lì, a piangere, da solo, la morte del padrone. E gli occhi di Andria che raccontava la storia si facevano per un secondo come quelli di Antonimaria, vuoti e distanti. O come quelli del cane, umidi e pieni di terrore.
E allora anche i miei occhi non sapevano più cosa cercare e fissavano la fiamma. E dentro la fiamma vedevo la mano di Antonimaria che si muoveva lentamente. Andava a cercare qualcosa e poi fingeva di accarezzare il suo cane. Perché Antonimaria non era morto. Allora il cane correva a perdifiato e Andria diceva che il sole stava tramontando e che non c’era molto tempo.

Annunci

6 Risposte to “”

  1. AltraBetta said

    l’inquietudine della parola.

  2. AdRiX said

    Intzas sa storia adèda diaicci:prima po unu pagu eniada innantis, e pustis si ‘ndi andada. Si perdiada in logus nchi no connosciada nisciunu, e subitu a pustis da biasta meda accanta, cumenti sa linna ki abruxìada in su caminettu.
    Cumenti su cani de Antonimaria, chi no sciada innui andai e pariada imbriagu, candu curriada andendi e torrendi. Poita Antonimaria fiada arruttu in d’unu gorropu, e su cani no sciada ita fai, ki torrai a sa bidda po circai agiudu o si firmai a prangi, a solu, sa morti de su meri. E is ogus de Andria chi contàda sa storia fianta po unu momentu cumenti cussus de Antonimaria, sbuidus et atesu. O cumenti cussus de su cani, umidus et prenus de timorìa.
    Et intzas is ogus meus no scianta prus ita circai, et castianta fissu sa pampa. A intru de sa pampa deu biemmu sa manu de Antonimaria chi si moviada a pagu. Andada a circai una cosa e fortzis accarezzàda a su cani. Poita Antonimaria no fiada mortu.
    Intzas su cani corriada a tottu coddu e Andria naràda ca su Soli fiada iscurighendi, e non ci fiada meda tempu.

    (Varianti burda)

  3. birambai said

    Sì, Betta, non sta mai ferma.

    Adrix, bella versione, più musicale dell’originale. Beh, mi hai fatto venire voglia di continuare.

  4. Incantata, dal padrone di casa e da Adrix.

    Ora però basta, eh! Tornate internazionali.

  5. Skeight said

    E io incantato dal cane

  6. AdRiX said

    C’è un refuso:

    errata:
    Intzas sa storia adèda diaicci:prima (…)

    corrige:
    Intzas sa storia andàda diaicci: prima (…)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: