settembre 11, 2009

Mi è sempre difficile parlare di quanto avviene a Lacanas. Dio solo, credo, conosce i motivi del disagio che provo tutte le volte che affronto questo argomento. Tutto ciò è irragionevole. Perché io a Lacanas non ci vado dal 1987 e quella volta partecipai a una tranquilla corsa di cavalli in qualità di spettatore, niente di più.

Ma ecco che nella piazza della chiesa, verso mezzogiorno, Gianfilippo Mannoi sta dicendo: “E’ stato lui, ho le prove”.
Lo sta dicendo sottovoce. Vicino a lui non c’è nessuno, forse sta parlando a se stesso. Però Gianfilippo è considerato l’uomo più saggio di Lacanas, colui che possiede una sapienza schiacciante rispetto a tutti. E, infatti, ecco che subito si avvicina Mario Faldino, il quale vuole sentire cosa sta dicendo l’anziano pastore.
“E’ stato lui” ripete Mannoi.

E ora, se guardate bene, potete vedere che sta puntando l’indice in direzione del negozio di Paolino Baralla.

“Come fai a dirlo?”
“Guarda è sparita ancora una volta”.
“Già, è proprio così”
“ E poco fa ho visto Baralla che spazzava con una scopa di saggina”.
“Ma dove la nasconde?”
“La scopa?”
“No, l’ombra del campanile.”
“Qualcuno dice di averne visto dei pezzetti dentro il barattolo delle mentine”.
“Quindi la raccoglie e poi la taglia a pezzetti?”
“E’ evidente”.
“Ma perché?”
“La vende, ecco perché”.

Il bambino che passa in questo momento sembra mandato da uno sceneggiatore, invece si sta recando proprio al negozio di Paolino Baralla. Ce l’ha mandato la mamma a comprare un po’ di zucchero e un tubetto di conserva.
“Dove vai a quest’ora, sotto il sole?” E’ Faldino che parla.
“Dal signor Paolino, perché?”
“Vieni qui, compra anche trenta grammi di ombra di campanile". Ecco a te cento lire, puoi tenere il resto”.
“Va bene” dice il bambino senza fare una piega.

In questi tre minuti d’attesa, potete tenere lo sguardo sul bambino che sparisce dietro i fili colorati della tenda scacciamosche. Oppure, se preferite, sulle spalle dei due uomini che aspettano in silenzio. Se vi annoiate, siete liberi di constatare come effettivamente non ci sia un filo d’ombra in tutta la piazza.
Ma ecco che il bimbo sta facendo ritorno.
“Faceva novantacinque lire.”
“Le cinque sono tue, vai con Dio”
“Le ho già spese, ho preso anch’io un po’ di quella roba”.
“Che roba?”
“Le mentine”.
“Ma gli hai detto che volevi ombra di campanile?”
“Sì. Ma è la stessa cosa.”

Il birboncello sta correndo via, ora. Guardate come le sue gambette si muovono svelte sul selciato.
Gianfilippo Mannoi ha aperto il pacchetto, una specie di imbuto di carta giallina.
“Vedi…loro credono di mangiare solo mentine, in realtà si stanno mangiando anche l’ombra del campanile”.
“Farabutto” dice Faldino.
“Domani lo facciamo arrestare”.
Mentre dice così, Mannoi spazia con lo sguardo sull’intera piazza. Poi, inarcando le sopracciglia, guarda di sbieco l’uomo che gli sta accanto. Lo schiaccia con la saggezza che gli è propria.
Mario Faldino non sa proprio cosa dire. Perciò se ne sta fermo e zitto. Potremmo dire che si sente annichilito. Lo potete capire dall’espressione del suo viso. E se guardate attentamente potete anche vedere che sulla fronte imperlata di sudore gli è spuntato un foruncolo che prima non c’era.

Annunci

4 Risposte to “”

  1. zop said

    ecco perché le mentine hann quel sapore di fresco!

  2. …c’è zop che continua a fregarmi i commenti !! ..dobbiamo metterci d’accordo un’altra volta come fare :-))

  3. triana said

    quel bambino furbetto che corre con quelle gambette mi sa che lo conosco:))

  4. Questo blog è grande, mi ha davvero affascinato. Mi piace leggere un blog che è veramente buono perché mi piace e preferisco parlarne con i miei amici per dargli una percentuale di qualificazione. Retailer e io sono una persona a qualcosa, deve necessariamente rispondere a determinati requisiti. Questo è uno dei posti che si qualificano come eccellenti.http://buyonline-rx.com/http://buyonline-rx.com/sitemap.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: