luglio 14, 2010

Mi è sembrato di sentire un lamento. Dallo schermo del pc, come se il vetro si stesse incrinando. Ho pensato: è il caldo.
Avevo sentito parlare del caldo di luglio che spacca i computer. Allora ho preso il ventilatore e gliel’ho puntato in faccia. Poi ho fatto un’altra doccia fredda, non si sa mai, magari il caldo sta facendo male a me e mi fa sentire cose che non devo sentire.
Niente, quel rumore è rimasto, una specie di gniiiik gniiik, come se dentro ci fosse un animale intrappolato. E’ durato mezz’ora. Alla fine ho capito che era il blog.
“Che hai?”
Non mi ha risposto. Ha messo su un muso, come un’amante gelosa.
Insomma, non ci vuole molto a capire che si sente trascurato. Non gli faccio una coccola da mesi, non un pensiero, neppure una rosa.
Allora ho pensato: che posso fare? Voglia di scrivere manco l’ombra, sono mesi che tutte le volte che ci penso, il pensiero si ferma a metà e mi si appesantiscono le palpebre all’istante. Oppure vedo un’azione del Cagliari al rallentatore.
Tutto quello che sono riuscito a fare è qualche gioco di parole e le stupide note per il face- buco.
Ehi ehi, aspetta un attimo.

– senti, a te piace la poesia giapponese?
– lascia stare.
-cinque, sette, cinque…
Dimmelo in sardo.
– haiku, a ti piaghe sa poesia zapponesa?
– oi, tanka tanka.
-Chimbe,sette, chimbe

-Murra.

Se l’arcivescovo di Napoli si disarcivesconapolizzasse.

Pomigliano: "Il mio è un sì con riserva". Il segretario del Pd pensa che nella parola "riserva" ci sia qualcosa di sinistra.

Colle: ne ho bisogno per attaccare la costituzione.

Caro il mio polpaccio sinistro.
www.repubblica.it/rubriche/lessicoenuvole/2010/06/28/news/silenzio_vuvuzelas-5195840/

Sempre per il polpaccio: sbraang!

La carta stampata, all’alba, parafrasava la sparata padana: “La gara sarà falsata, farsa pagata, Calza da Bafana”. Panzana, gazzarra da pasdaran, grancassa all’alabarda, blablablabla.

Ma basta. Attacca la banda, canta l’amata casacca, canta la panca.
La cagnara da gran zanzara s’abbassa, s’alza.
La massa scalmanata acclama, danza la Waka Waka.
Start.
La palla passa da bar a bar, da casa a casa, da Parma a Marsala. Da Carrara a Mazara, scatta la baldanza: “La Franza a casa, la Spagna da spaccar, tanta strada s’ha da far”.

Ma la banda strapagata par malata.
"Da crac?"
"Ahah, parmalàt".
Blanda, appannata, s’affanna. Annaspa.
Stanca? Appagata? Malfatata?
Sta là, smandrappata , allampanata. Arranca. Sbanda. Casca.
Da casa: “Ma la sacra fama? Ma la tanta grana?”
“Sarà la cassandra padana”.
Dall’altra: “Avanza, allarga, scarta, passa all’ala!”

Alt, basta: patatrac, a casa.
Dramma al bar: “A Cannavà, ma va a zappà, va”.
“ Waka Waka, wakag…”

No, meglio niente, meglio niente. Sto perdendo il senso della realtà mi sta sembrando vero l’assurdo. Tipo che le sorti del governo si decidono a una cena da Vespa, che si sta ricostituendo una pidue che si chiama P3. Allora guardo i titoli del TG1. Uff, meno male, è solo il caldo.

Vado al cinema, lì c’è l’aria condizionata.
www.repubblica.it/rubriche/lessicoenuvole/2010/06/21/news/la_vite_degli_altri-5012102/

Annunci

6 Risposte to “”

  1. utente anonimo said

    Se i Pc scoppiassero per il caldo, io e te saremmo senza lavoro da oltre un anno.Se i Pd  fossero dei tattici, scoprirebbero che lo schema 1-3 sulla tangenziale licenziosa Torino-Pomigliano prevede automaticamente l'eliminazione delle riserve, e farebbero entrare gli attaccanti.S'ì fossi il tuo blog ti picchierei; è così offeso che non mi consente la registrazione (sarei Morette, con avatar chitarra Gretsch White Falcon, mica uno stronzo anonimo qualunque).S'ì fossi billgèits chiuderei feisbùk, chè per venire a trovarti mi devo mascherare da donna, precisamente da mia moglie che se lo scopre mi toglie l'amicizia.S'ì fossi cane abbaia…. si fossi gatto miao….. se fosse tardi ciao,

  2. utente anonimo said

    Grazie per i links !A presto…

  3. utente anonimo said

    Beh, solo tu potevi coccolare un blog cosi mono_vocalica_mente!La realtà italiana ti ispira talmente che è proprio un piacere passare di qui a leggere le news, disertanto +++pubblica, il ++++ale, il ++co+++ della +era,il messa++++, la gazza+++ del me+++orno….. tutti giornali LiberiCiaoMacra_me

  4. Questa è un'edicola in cui si respira aria fresca.O non è un'edicola?Ancora sotto l'effetto della canicolaHanna Schytrulla

  5. utente anonimo said

    Alle carte t'alleni nella tetra cella!

  6. birambai said

    Morette, la risaluto ossequiosamente (non si sa mai) anche qui.Anonimo/a (ma più la seconda che ho detto): i links erano messi qui per il blogghello. E adesso lei me lo fa ingelosire di nuovo, così come se niente fosse.Macra, diserti e disserti a volontà.Scitrulla: edicola con tabaccheria annessa, prego.Anonimo 2, così bellamente palindromo, chi sei? Comunque, sì, è così. In fondo, dentro carcere c'è cercare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: