marzo 29, 2011

Gli origami sopra il grande camino, farfalle di giornale annerite dal fumo. Una madonnina di plastica con la corona azzurra che si svita, l’acqua di una grotta francese che protegge la casa. Il mobile di formica.  Il Papa Giovanni, viva il Papa- Papa Giovanni e, vicino,  uno strano oggetto di legno con  due grosse chiavi incrociate e tanti gancetti per appendere altre chiavi.  Una radio enorme con i nomi di Istanbul , Mosca, Tolosa e Bonn. Un televisore ancora più grande, scuro e minaccioso, sul piano superiore di un carrello malfermo.  Lo stabilizzatore, il dio potente che si mangia i fulmini.
Una bambola col viso di porcellana, una gonna enorme sparsa sul divano, al freddo.
Uno scrigno con la musica dentro e una ballerina che si risveglia e danza sulle punte.
La tabacchiera di una zia. Una scatola di colori a cera, l’album delle figurine Panini, un pallone sgonfio. Una bardofula con lo spago. Due numeri di Tex Willer, uno di Zagor, Natale calibro 45.
Un armadio che diventa un letto, un altro armadio che diventa un altro letto, una vetrina con il rosolio giallo, un portapenne con un tronco cavo e una stella alpina, una penna stilografica verde e nera, un sacchetto con le biglie di vetro.
Il bagno con tre pettini grandi e uno piccolo, una scatola di lamette, un pezzo di cristallo liscio che ferma il sangue, forcine che sembrano ossa, un profumo verde con il tappo a forma di pigna, il calendario profumato del barbiere vicino allo specchio.
Il braciere, la pedana circolare che contiene il braciere, uno spiedo, un treppiedi, un tostaceci,  appesi dentro il camino. Un letto con la spalliera di ferro, due pomi laterali, un disegno al centro con due angeli, un comò di castagno con il ripiano di marmo, foglie di palma intrecciate da anni, un nodo sul legno della porta che sembra il viso della madonna di plastica. Una foto di guerra, una cartolina, una busta con francobolli stranieri, il sussidiario, l’atlante geografico, un vecchio vocabolario di latino, il libro Cuore, Ventimila leghe sotto i mari, Il corsaro nero, una cinghia elastica per portare i libri a scuola, la scritta W Cagliari.
Un cestino di asfodelo vuoto, un cestino di giunco e rafia con alcune caramelle alla menta. Una pallina da tennis spelacchiata, qualche tappo di latta, un temperino, una lente d’ingrandimento.

Una voce, una risata. Il ripasso della geografia, il gatto che passa e si stiracchia, l'odore di cipolle e lardo fritto. Un'altra voce che imita qualcuno, altre risate.

Annunci

10 Risposte to “”

  1. marosit said

    cosa vuoi in cambio per la metà di quel cristallo liscio che ferma il sangue? offro il buco di una grossa serratura. senza la porta, s'intende.

    (che bello. quando l'inventario inventa sì e no.)

  2. birambai said

    Si può fare così: tu mi mandi i buchi delle serrature ( le foto, bastano quelle) e io, per ognuna, ci invento una storia.

  3. RobySan said

    A parte la bardofula e la scritta "W Cagliari", è tale e quale la casa di zia Iside e zio Francesco, in mezzo alle risaie. Una quarantacinquina d'anni fa.

    P.S.: la radiolona, però, io l'avevo smontata e non riuscendo a rimontarla da solo, prima del ritorno dello zio a cena (era una giornata calda di Luglio), fui aiutato dalla zia con una sua rituale e intensa invocazione a Sant'Antonio.

  4. aitan said

    M'è piaciuto molto leggere Terez e Te.
    Grazie ad entrambi.

  5. Auguri per una serena Pasqua!

  6. e io che me l'ero persa questa cosa bella.
    e pure i cestini di asfodelo.
    e le bambole che ci hanno imbalsamato l'infanzia.

    meno male che le parole restano, nel tempo.

    ciao, Birambai.
    Buona primavera.
    z

  7. stanlaurel said

    sigh, una bella lista.

    Salute, Stan

  8. (stai festeggiando per Cagliari zeddata?:))
    io sìììììììììììììììììììììììììì

  9. birambai said

    Sono ancora sotto i fumi dell'alcool. Più Zedda che Piras 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: